Olio Extravergine arrow News SCIENZA arrow Ultime News Scienza
No Image
Ultime News Scienza
Olio e Malattie cardiovascolari PDF Stampa E-mail
Scritto da Daniela Cuticchia   
mercoledì, 26 novembre 2008 17:50

Domenica 30 novembre alle ore 15, a Castelnuovo di Subbiano (Arezzo), si rinnova l'appuntamento con "Olio & Salute", con la  presentazione della II° rassegna OLIO IN TAVOLA.

In questa occasione la dott.ssa Cinzia Chiarion, medico di professione ed olivicoltore per passione, farà un'intervista sul tema "Olio e Salute", al dr. Leonardo Gramigna, esperto di malattie cardiovascolari, di nefrologia e cultore dell'olio di oliva). Insieme cercheranno di rispondere alle numerose domande dei consumatori.

Mentre nella sessione 2007 di OLIO IN TAVOLA, la dottoressa Chiarion ha tracciato il quadro generale delle qualità benefiche dell'olio extravergine di oliva sui vari organi. Quest'anno inizierà ad approfondire i vari temi invitando, di volta in volta, un esperto.

Leggi tutto...
 
Olio d'oliva meglio dell'aspirina PDF Stampa E-mail
Scritto da Daniela Cuticchia   
giovedì, 14 agosto 2008 22:05

 <<Contiene una molecola che ha effetti analgesici e antinfiammatori>>

Il sapore pungente che si avverte in gola gustando un buon piatto condito con olio extravergine di oliva, rappresenta un “pizzico” di salute in più; ciò dipende da un composto naturale finora sconosciuto, un antinfiammatorio che impreziosisce ancora di più il biondo condimento.
Si chiama oleocantale e, come spiegano Gary Beauchamp & Paul Breslin del Monell Chemical Senses Center di Philadelphia, ha gli stessi effetti dell’ibuprofene, un antidolorifico non sterodeo (NSAIDs) ampiamente usato in medicina che a lungo termine può avere effetti  anticancerogeni.  

La scoperta dell’oleocantale avvenne per caso nel corso di un meeting di gastronomia molecolare in Sicilia. Qui Beauchamp gustando i piatti conditi con olio extravergine novello riconobbe in quel sapore pungente la stessa sensazione provata nell’assaggiare l’ibuprofene.

Guidato dall’idea che similitudini nelle proprietà organolettiche di due sostanze possono nascondere dietro importanti somiglianze chimiche, lo scienziato si mise subito alla ricerca di quel composto dal gusto pungente, che fino ad allora era sconosciuto e lo battezzò col nome di oleocantale (un’aldeide “ale”, che deriva dall’olio d’oliva “oleo” e che è pungente “canth”).

Leggi tutto...
 
L'olio di oliva protegge dal cancro, il merito è dell'acido oleico PDF Stampa E-mail
Scritto da Daniela Cuticchia   
giovedì, 14 agosto 2008 21:55

Alcuni ricercatori degli Stati Uniti e della Spagna hanno scoperto i particolari benefici posseduti dalla dieta mediterranea, che con il suo alto contenuto di olio di oliva ricco di acido oleico, sembra sia in grado di proteggere contro il tumore del seno.
Attraverso una serie di esperimenti effettuati in laboratorio su linee di cellule del tumore del seno, gli scienziati hanno dimostrato che l’acido oleico riduce notevolmente i livelli dell’oncogene Her-2/neu (noto anche come erb B-2), il quale è presente in oltre un quinto dei pazienti affetti da tumore al seno.

Leggi tutto...
 
Ossidanti naturali per le malattie degenerative PDF Stampa E-mail
Scritto da Paola   
lunedì, 21 gennaio 2008 22:33

GRANADA - Conosciutissimi sono gli effetti benefici che la dieta mediterranea ha sulla nostra salute. Questo grazie ai numerosi studi che sono stati effettuati  nel corso degli anni riguardanti soprattutto l’olio di oliva. È stato dimostrato che nei paesi dell’area mediterranea tra cui Italia, Spagna e Grecia, dove appunto è presente questo modello nutrizionale, vi è una minore incidenza di malattie del cuore rispetto alle popolazioni del nord.

Su questa linea si è mosso il “Gruppo di investigazione del dipartimento di chimica analitica” dell’università spagnola di Granada, che effettua controlli di carattere analitico, ambientale, biochimico e alimentare. Il gruppo guidato dai professori Alberto Fernàndez Gutièrrez e Antonio Segua Carretero, utilizzando le tecniche analitiche più innovative, ha verificato le proprietà antiossidanti dell’olio di oliva che, grazie alla sua alta concentrazione polifenolica e quindi alle sue enormi potenzialità, combatte le malattie degenerative come il cancro o l’osteoporosi, oltre all’invecchiamento della pelle.

Leggi tutto...
 
Agroalimentare: sano il paniere dei prodotti italiani PDF Stampa E-mail
Scritto da Valentina   
giovedì, 13 dicembre 2007 12:33

Dall’annuale monitoraggio del Ministero della Salute su vari prodotti agroalimentari come frutta, ortaggi, cereali, olio e vino, risulta che il 99,1% è del tutto privo di residui antiparassitari o ne contiene una percentuale nei limiti di legge.

Lo studio è quello relativo al Piano Nazionale Residui Antiparassitari (Pnra) del Ministero della Salute, che si replica già da 14 anni. I risultati si riferiscono agli 8081 campioni esaminati nel corso del 2006.

E dai dati si evince come, nel corso del 2006, per la prima volta, l'obiettivo di portare la soglia delle irregolarità dei residui nei prodotti di origine vegetali al di sotto del 1% sia finalmente stato raggiunto.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Precedente 1 2 Prossimo > Fine >>

Risultati 1 - 9 di 10
Google
 
No Image
No Image No Image No Image